Guida in questa pagina

Contatti

RFID per la tracciabilità degli asset - Come funziona

Twitter
Facebook
LinkedIn
Pinterest
WhatsApp
Email
rfid per il tracciamento dei beni

Gli asset sono una parte preziosa di qualsiasi azienda, e tenerne traccia è essenziale per mantenere l'efficienza e massimizzare il loro valore. Con la tecnologia RFID, può tracciare automaticamente e con precisione la posizione dei suoi beni in ogni momento.

L'RFID per la tracciabilità degli asset è un'ottima soluzione per le aziende di tutte le dimensioni. Può aiutarla a tenere traccia dell'inventario, a monitorare l'utilizzo delle apparecchiature e a prevenire i furti. Ecco una guida completa sull'RFID per la tracciabilità degli asset.

Che cos'è l'RFID?

La RFID è una tecnologia wireless che utilizza potenti onde elettromagnetiche per identificare e tracciare gli oggetti. I tag RFID sono attaccati agli oggetti ed emettono segnali radio che possono essere letti dai lettori RFID.

È simile alla codifica a barre, in quanto viene utilizzata per tracciare gli oggetti. Tuttavia, l'RFID non richiede una linea visiva per leggere il tag.

Ciò significa che le etichette RFID possono essere lette anche se sono nascoste alla vista. Di conseguenza, l'RFID è più preciso ed efficiente della codifica a barre e può essere utilizzato per tracciare una gamma più ampia di oggetti.

Come funziona l'RFID?

I tag RFID contengono chip elettronici che memorizzano informazioni sull'oggetto a cui sono attaccati. Il chip è alimentato dal lettore RFID, che invia onde radio al tag. Il tag trasmette poi le informazioni memorizzate sul chip al lettore.

I lettori RFID possono essere portatili, montati a parete o addirittura incorporati in altri dispositivi come gli smartphone.

Il lettore invia le informazioni raccolte a un computer, dove possono essere archiviate e analizzate. L'RFID per la tracciabilità degli asset è tipicamente utilizzato in combinazione con altre applicazioni software che aiutano a gestire e tracciare gli asset.

Un sistema completo di RFID per la tracciabilità delle risorse

Affinché la tracciabilità degli asset RFID sia efficace, non bastano le etichette e i lettori RFID. Un sistema completo comprende:

  • Tag RFID

Si tratta di etichette fisiche che vengono applicate agli asset. Sono disponibili in varie forme e possono essere personalizzati per soddisfare le esigenze di qualsiasi sistema di tracciamento degli asset. I tipi disponibili includono:

  • Tag attivi. Questi tag hanno una fonte di energia incorporata, il che significa che possono trasmettere informazioni su lunghe distanze. Emettono continuamente segnali, anche quando non sono vicini a un lettore RFID. Di conseguenza, hanno una durata di vita più breve rispetto ai tag passivi.
  • Tag passivi. Questi tag non hanno una fonte di energia incorporata e devono essere "risvegliati" da un lettore RFID prima di poter trasmettere informazioni. Emettono segnali solo quando sono vicini a un lettore RFID. Di conseguenza, sono facili da mantenere.
  • Tag semi-passivi. Questi tag hanno una fonte di alimentazione incorporata, ma emettono segnali solo quando vengono attivati da un lettore RFID. Si tratta di un compromesso tra tag attivi e passivi, che offrono i vantaggi di entrambi.

Il tag utilizzato determina il raggio d'azione con cui è possibile tracciare gli asset. I tag attivi hanno una portata maggiore rispetto ai tag passivi.. Se desidera rintracciare oggetti di alto valore, può utilizzare un tag attivo, in quanto può trasmettere informazioni su lunghe distanze (fino a 100 metri).

D'altra parte, se desidera tracciare articoli di valore inferiore, un tag passivo può essere sufficiente, poiché ha un raggio d'azione più breve (fino a 10 metri). La sua convenienza la rende anche una buona opzione per tracciare un gran numero di articoli.

  • Lettori RFID

Sono i dispositivi che vengono utilizzati per leggere i tag RFID. Come già detto, sono disponibili in varie forme e dimensioni. Comprendono:

  • Lettori RFID portatili. Si tratta di dispositivi portatili che possono essere portati in giro e utilizzati per scansionare le etichette RFID. Sono ideali per la scansione di articoli in un magazzino o in un negozio al dettaglio.
  • Lettori RFID fissi. Questi lettori sono montati in modo permanente in una posizione specifica. Sono spesso utilizzati per tracciare i veicoli o altri beni che entrano ed escono da un'area, come un parcheggio o una banchina di carico.

Il lettore da utilizzare dipende dal tipo di asset che desidera tracciare e dall'ambiente in cui verrà utilizzato. Ad esempio, se desidera tracciare un generatore in un magazzino, potrebbe voler utilizzare un lettore RFID fisso.

  • Software RFID

Il software RFID dispone di un database di tutti gli asset che sono stati etichettati. Quando viene ricevuto un segnale da un'etichetta RFID, il software cerca l'asset nel database e ne visualizza le informazioni su uno schermo.

Queste informazioni possono includere la posizione dell'asset, nonché la data dell'ultima scansione. Il software può anche essere utilizzato per generare rapporti o inviare avvisi se un asset viene spostato senza autorizzazione.

Vantaggi dell'utilizzo della tecnologia RFID per il monitoraggio degli asset

I vantaggi dell'utilizzo della tecnologia RFID per la tracciabilità degli asset sono molteplici, tra cui:

  • Precisione migliorata. I tag RFID possono essere letti in modo rapido e preciso, anche a distanza. Questo è particolarmente vantaggioso nei grandi magazzini o nei negozi al dettaglio, dove ci sono molti articoli da tracciare.
  • Costi ridotti. I lettori di tag RFID stanno diventando sempre più accessibili, il che significa che anche il costo della creazione di un sistema di tracciamento degli asset RFID sta diminuendo. Inoltre, le etichette RFID hanno una lunga durata di vita e non devono essere sostituite frequentemente.
  • Maggiore efficienza. I sistemi di tracciamento degli asset RFID possono aiutarla a tracciare e gestire i suoi asset in modo più efficiente. Ad esempio, può utilizzare il software per generare rapporti o inviare avvisi se un bene viene spostato senza autorizzazione.
  • Sicurezza migliorata. Le etichette RFID possono essere utilizzate per tracciare gli oggetti di alto valore e prevenire i furti. Ad esempio, può utilizzarle per tracciare computer portatili, smartphone o altri dispositivi elettronici.

Come implementare la tecnologia RFID per il monitoraggio degli asset

Una volta che ha tutti i componenti necessari, deve implementare il sistema. Ecco i passi da compiere:

  • Tagghi tutte le attività. Questo comporta il collegamento di un tag RFID di tracciamento dei beni a ciascuna attività.
  • Impostare il software. Questa fase prevede la configurazione del software e l'aggiunta di tutti gli asset al database.
  • Provi il sistema. Una volta etichettati tutti gli asset e impostato il software, deve testare il sistema per assicurarsi che funzioni correttamente.
  • Implementare il sistema. Dopo aver testato il sistema, può implementarlo nella sua azienda. Ciò comporta la formazione dei dipendenti su come utilizzarlo e l'impostazione di avvisi o rapporti.

Nel complesso, la creazione di un sistema di tracciamento degli asset RFID non è difficile. Tuttavia, può coinvolgere un professionista se ha bisogno di aiuto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Riceva un preventivo immediato dai nostri consulenti più esperti.